elektronik sigara
Home » Scienza E Tecnologia » Games Week, divertirsi è un (video)gioco da ragazzi – La Stampa

Tra file chilometriche per provare con mano titoli di prim’ordine come Call of Duty: Advanced Warfare e Assassin’s Creed: Unity, entrambi in arrivo a novembre, e stand dedicati al meglio della produzione indie di bandiera italiana, i tre giorni della Milano Games Week hanno visto protagonisti anche i videogiocatori in erba. Non solo con un’area di 200 metri quadri interamente pensata per gli under 12, con tanti giochi in prova, animazione e attività ricreative, ma anche con tanti giochi di nuova generazione pensati appositamente per loro. 

A partire dalla serie Skylanders di Activision, fresca di pubblicazione del nuovo Skylanders Trap Team, che grazie alla tecnologia NFC ha dato vita al fenomeno dei “giocattoli vivi”, permettendo di trasformare le statuette fisiche, da comprare in negozio come fossero figurine dei calciatori, in personaggi virtuali da controllare sullo schermo. Rispetto ai predecessori, Trap Team aggiunge la novità delle trappole, grazie alle quali catturare i nemici e trasformarli in alleati da evocare nei momenti di difficoltà. Nello speciale stand di Activision, oltre a giochi e sfide speciali, i bambini hanno potuto provare in anteprima Bush Wack, Head Rush e Lob Star, tre nuovi Skylanders pensati appositamente per Trap Team. 

Ma nel mercato delle “statuette digitali”, un business da miliardi di dollari ogni anno, c’è anche Disney con il suo Infinity 2.0: Marvel Super Heroes. Il meccanismo rimane sempre lo stesso, ma al posto dei mostriciattoli di Skylanders ci sono i personaggi dell’universo Disney e di quello Marvel. A differenza del titolo rivale, però, Infinity 2.0 offre mondi più vasti, da esplorare liberamente, e la possibilità di costruire livelli interamente personalizzati in maniera intuitiva, trasformando così ogni bambino in un piccolo programmatore di videogiochi. Oltre ai supereroi di Avengers e del film Guardiani della Galassia, Disney ha presentato in anteprima tante nuove statuette in arrivo nei prossimi mesi, da Paperino ad Aladin, da Trilli a Stitch fino a Hiro e Baymax, i due protagonisti del prossimo film Disney intitolato Big Hero 6, da dicembre in Italia. Tra i giochi da provare anche Disney Fantasia: Il potere della musica, che attraverso il sensore Kinect di Xbox 360 e Xbox One permette di interagire con la musica come veri direttori d’orchestra, remixando in diretta, coi soli movimenti del corpo, grandi successi della musica presente e passata, da Avicii fino ai The Who. 

La parte del leone però spetta a Nintendo, che alla tre giorni milanese è arrivata con una ondata di novità pensate soprattutto per i più piccoli. Tra le più importanti Pokémon Rubino Omega e Pokémon Zaffiro Alpha, remake dei due giochi usciti nel 2003, in arrivo su 3DS e 2DS dal 28 novembre: oltre a un comparto grafico completamente rinnovato, con tanto di effetti tridimensionali, nel gioco saranno presenti nuovi Pokémon e speciali “evoluzioni” di quelli già presenti nei vecchi titoli. Ma tra i tanti titoli in anteprima, l’attenzione è stata tutta per Super Smash Bros. Wii U, prima versione in alta definizione del gioco che mette uno contro l’altro i personaggi dei giochi Nintendo (e non solo). Già disponibile in versione “portatile” su 3DS, Smash Bros arriverà su Wii U dal 5 dicembre e sarà il primo titolo compatibile con gli Amiibo, le statuette interattive, in stile Skylanders e Disney Infinity, firmate da Nintendo. Il primo set, composto dai personaggi più popolari come Mario, Peach, Yoshi e Link, sarà disponibile nei negozi a partire dal 28 novembre: i pupazzetti comunicheranno coi giochi grazie al lettore NFC presente nel controller di Wii U, memorizzando, nel caso di Super Smash Bros, tutti i potenziamenti di quel dato combattente, che sarà così utilizzabile anche per sfide a casa di amici. 


Scienza e tecnologia – Google News

No comments yet... Be the first to leave a reply!

Leave a Reply

*

code