xxx xxx porn xxx porn
Home » Sport » Garcia: “Siamo tutti delusi. Non si guardi più la Juve” – La Gazzetta dello Sport
15 febbraio 2015 - Milano

“Non bisogna guardare più la classifica: ma bisogna parlare della ricerca di un gioco con continuità. Come quello del secondo tempo: se riusciamo a giocare con più ritmo, come abbiamo fatto nel secondo tempo, allora potremmo tornare alla vittoria”. Comincia da qui l’analisi di Rudi Garcia dopo il deludente 0-0 casalingo contro il Parma. Garcia sembra quasi chiudere il discorso scudetto: d’altronde la Roma frena ancora, e la Juve può piazzare la fuga decisiva.

obiettivo fallito — Di una cosa Garcia non ha dubbi: “Nel secondo tempo c’è stato un salto di qualità: abbiamo messo ritmo e qualità. Ma sapevamo che contro una squadra che sta tutta dietro, dovevamo sbloccarla”. Garcia batte molto su questo aspetto: “Non abbiamo alibi e non dobbiamo cercare scuse: contro l’ultima in classifica bisognava vincere. Abbiamo sbagliato il risultato”.

gervinho e doumbia — L’errore-madre di Garcia, oltre a “un primo tempo lento”, è stato piuttosto quello di “non aver mai tirato nello specchio nel secondo tempo: abbiamo tirato 20 volte, ma solo 4 nello specchio. Questo è il difetto della squadra di questa sera”. Garcia spiega poi l’impiego di Gervinho e Doumbia per tutto l’incontro: “Puntavo sul loro entusiasmo per aver vinto la Coppa d’Africa – spiega -: pensavo che sarebbe sì stato difficile per loro fare tutti i 90′, ma non avendo segnato prima non ho potuto toglierli”.

i fischi del pubblico — L’ultima riflessione è sulla delusione dei tifosi e sui fischi dell’Olimpico: “Il pubblico vuole vedere la sua squadra vincere, è delusa, è normale: noi siamo tutti delusi di questo pomeriggio perché se abbiamo delle ambizioni dobbiamo vincere contro l’ultima della classifica”.

Florenzi: “Non riusciamo più a essere la Roma dell’anno scorso”

 Gasport 

© riproduzione riservata


Sport – Google News

No comments yet... Be the first to leave a reply!

Leave a Reply

*

code